Corso iPhone, attivare VoiceOver

Benvenuti nella seconda lezione sull’iPhone; in questa lezione vedremo come attivare Voice Over.

Per attivare VoiceOver a finché ci possa guidare nell’utilizzo quotidiano ci sono quattro modi, che ora vado ad illustrarvi.

Per prima cosa comincio nel dirvi che se si vuole, dal modello 4S e successivi muniti di Siri, l’assistente vocale dei dispositivi Apple, è possibile attivare VoiceOver direttamente mediante comando vocale,

mentre nei modelli 3GS e 4 l’attivazione di VoiceOver va fatta dal menu impostazioni o mediante iTunes, il software utilizzato per interfacciare con il computer i dispositivi Apple.

Modo 1. Attivazione mediante Siri, valida per i modelli 4S e successivi.

Il comando da impartire mediante Siri è: “Attiva VoiceOver”. Siri vi dirà: “Perfetto, ho attivato VoiceOver”.

Modo 2. Attivazione di VoiceOver tramite le impostazioni del dispositivo.

Per questa procedura c’è bisogno di un occhio in prestito.

  • Aprire Impostazioni e dare doppio tocco con un dito su  “Accessibilità”.
  • Ora dare nuovamente doppio tocco con un dito sulla voce VoiceOver e attivare la voce corrispondente.

Attenzione! Appena attivato VoiceOver i comandi di gestione dell’iPhone cambieranno.

Nota:

per iPhone più datati con versioni di iOs non aggiornate, la voce “accessibilità”, si trova in “generali”.

Modo 3. Attivazione di VoiceOver mediante iTunes.

VoiceOver può essere attivato autonomamente da un non vedente anche sui modelli precedenti al 4S mediante iTunes, per farlo eseguire questi semplici passaggi.

  • Collegare l’iPhone al PC e dare le autorizzazioni necessarie.
  • Aprire iTunes e con tab arrivare sulla voce “iPhone pulsante” e selezionarla dando spazio.
  • Sempre con tab arrivare fino a “configura accessibilità” e con spazio attivare la casella “utilizza VoiceOver”.

Fatto ciò, il nostro iPhone sarà gestibile con VoiceOver!

Attivare VoiceOver tramite la funzione “inizia subito”.

Per chi ha Dei modelli di iPhone più nuovi con iOs 12 e successivi per configurare il telefono in maniera automatica e quindi ritrovarsi con un nuovo iPhone uguale a quello posseduto fino a quel momento, è possibile utilizzare la funzione “inizia subito”.

Per farlo eseguire questi pochi semplici passaggi, ma chiaramente non avendo attivato ancora VoiceOver, anche in questo caso ci vorrà un occhietto in prestito!

  • Accendere entrambi gli iPhone e assicurarsi che sia acceso il Bluetooth.
  • Avvicinare i telefoni uno accanto all’altro e sul vecchio telefono comparirà la schermata “inizia subito” con l’opzione per utilizzare l’ID Apple per configurare il nuovo iPhone; se è l’account che si vuole utilizzare dare doppio tocco con un dito sulla voce “continua”.
  • Ora sul nuovo dispositivo dovrebbe comparire un’animazione, appena compare tenere il vecchio iPhone sospeso sul nuovo per inquadrare l’animazione: se tutto è andato bene si dovrebbe visualizzare il messaggio “concludi” sul nuovo dispositivo.
  • Se non si vuole inquadrare l’animazione o non è possibile usare la fotocamera, dare doppio tocco con un dito sulla voce “autentica manualmente”.
  • Quando verrà richiesto inserire sul nuovo iPhone il codice del vecchio iPhone.
  • Ora seguire la procedura e configurare Face ID o touch ID.
  • Quando verrà richiesto inserire la password dell’ID Apple: se si hanno più dispositivi potrebbe essere richiesto l’inserimento dei codici degli altri dispositivi.
  • Scegliere cosa si vuole fare, trasferire dati, un backup delle app e impostazioni salvate recentemente su iCloud eccetera.
  • Dopo aver scelto il backup, è possibile scegliere anche di trasferire opzioni di privacy, Siri, Apple Pay e posizione.
  • Se si possiede un Apple watch verrà chiesto se si vuole trasferire anche i dati e le impostazioni dell’orologio; scegliere se trasferirli o meno e andare avanti.
    Se la procedura è andata a buon fine, si dovrebbe avere il nuovo telefono esattamente come quello vecchio!

Nota:

anziché collegare i due dispositivi tramite Bluetooth si possono collegare anche tramite cavetto.

Vi rimando alla prossima lezione

Lascia un commento