Thunderbird: download e prime impostazioni

Benvenuti nel corso di mozilla thunderbird.
Questo e un aggiornamento che riprende quello già pubblicato sul vecchio sito e pubblicato su uiciechi.it.
In questa versione cercherò di dare le istruzioni sia per utenti che utilizzano tecnologie assistive, sia per chi vedente dovrà installare e configurare il software ad un utente che usa tecnologia assistiva.

Alcune note per utenti non vedenti.

È possibile usare il browser Thunderbird sia con JAWS sia con NVDA.

Intanto andiamo a prelevare il software dal sito ufficiale in italiano.

Da quì

Quindi raggiungiamo la parte dove prelevare il software.

Il software si può prelevare sia in versione da installare, sia in versione portable.

In quest’ultimo caso bisogna collocare la cartella in un percorso come ad esempio la radice del disco c e creare un collegamento sul desktop.

Una volta raggiunta la pagina per chi usa tecnologia assistiva, premendo la lettera h, raggiungerà il livello di intestazione “Mozilla Thunderbird in italiano”.

La versione al momento disponibile e la versione 78.

I due file che troverete come già detto sono sia in versione da installare, sia in versione portable, sono entrambi chiamati “installer windows e zip windows”.

Decidiamo quindi di scaricare uno dei due.

Ad esempio, scarichiamo la versione installer. La cosa non cambia anche se si desidera usare una versione portabile. Per quanto riguarda la versione installer, essendo un file exe, è un file autoestraente e, quindi, basta eseguirlo e parte l’installazione.

Aperta la finestra di installazione spuntiamo il pulsante di accettazione della licenza e ci porteremo su avanti.

Cliccando sempre su avanti, si aprirà una finestra con la possibilità di scegliere tra 2 tipologie di installazione: Standard o Personalizzata. La differenza tra Standard e Personalizzata consiste nel fatto che scegliendo l’installazione Standard, Mozilla Thunderbird verrà installato nella directory classica, vale a dire in: -C:\Programmi\Mozilla Thunderbird Invece se verrà selezionata l’installazione Personalizzata sarà possibile scegliere il percorso in cui installare Mozilla Thunderbird. Continuiamo cliccando su “Avanti” e partirà l’installazione vera e propria.

Cliccando su “Fine” comparirà una nuova finestra in cui sarà possibile (per chi già li avesse) importare gli account di posta da Outlook Express.

Per quanto riguarda l’importazione degli account di posta, non funziona come avviene con Outlook Express o Windows mail, almeno che non si installi un componente aggiuntivo che permette di importare gli account. Dico questo perché ci avevo provato con le versioni precedenti.

Con questa versione è possibile impostare gli account manualmente anche senza inserire a mano i server POP3 e SMTP.

Andiamo a configurare il nostro account di posta dentro il nostro Thunderbird.

Avviato il programma per la prima volta si avvierà la finestra di configurazione, ma qui sarà descritta invece la procedura passando per i menu, quindi chi lo desidera può saltare la finestra che si apre all’inizio cliccando sul relativo pulsante.

Andiamo sul menu strumenti e su impostazioni account.

Aperta questa finestra, ci dobbiamo portare su azioni account.

Si presenterà un menu con la possibilità di creare vari tipi di account, noi dobbiamo creare un account di posta quindi cliccheremo su “aggiungi account di posta”.

Ora ci verrà proposto un campo editazione. Ci verrà proposto l’inserimento dei dati del nostro account di posta, quindi, nel primo campo scriviamo ad esempio: il nostro nome e cognome.

A questo punto proseguiremo sul campo editazione successivo inserendo l’indirizzo di posta ad esempio: nome@yahoo.com.

Nel campo editazione successivo inseriremo la password fornita dal nostro gestore di posta.

Andando avanti lasciamo attivo il pulsante “ricorda password”.

Andando avanti ci troveremo i server da impostare, i server sono: pop3 e imap.

Con il server imap si possono lasciare i messaggi sul server con la possibilità anche di consultarli da altri dispositivi se si e configurato l’account anche su altri dispositivi.

Ora dopo aver fatto ciò, basta andare su “fatto”.

Nota bene, per questioni di sicurezza i gestori di posta devono autorizzare i software di terze parti per accedere ai loro server.

Per ogni gestore, bisognerà inserire l’indirizzo mail, la password, e poi autorizzare il software, per ogni gestore il pulsante potrebbe essere diverso, solitamente si troverà “conferma”.

Nota per gli utilizzatori di tecnologia assistiva: per navigare la finestra “impostazioni account usare tab e frecce”.

Ci sono però alcune impostazioni da settare prima di iniziare ad usare il programma.

Quindi sempre dentro il nostro Thunderbird, nella barra dei menu andiamo su strumenti e impostazioni account.

Dalle ultime versioni l’interfaccia e come una pagina web.

Qui si apre una casella ad elenco, quindi si dovrà andare su “Impostazioni server”.

Essendo una interfaccia web si navigherà normalmente.

Per utenti utilizzatori di tecnologia assistiva, si dovranno usare i comandi di navigazione da tastiera.

Vi consiglio di esplorare la pagina e poi impostare le varie scelte che possono essere cliccate essendo presenti dei pulsanti radio.

Il software dalla prima volta che ho scritto questo manuale e molto cambiato, quindi molte delle impostazioni sono cambiate come noterete da questa prima parte.

Ecco del perché si procederà per gradi.

E un ottimo browser sia per la sua accessibilità con una tecnologia assistiva sia per alcune funzioni che man mano vi descriverò in queste pagine.

Lascia un commento