Ingrandisci i caratteri: dimensioni normali (alt+1) | dimensioni medie (alt+2) | dimensioni grandi (alt+3)

logo MozillaSito italiano Mozilla

07-Menu Strumenti e Aiuto-Corso ThunderBird

nv-mondoinformatico

Di Vincenzo Gramuglia

vai ai contenuti
logo unione italiana ciechiSito unione italiana ciechi

Mozilla Thunderbird: le impostazioni ottimali per l'uso con uno screen-reader

logo ThunderBirdSito italiano ThunderBird

Menu strumenti e aiuto

pubblicato il:

Vincenzo Gramugliae Nunziante Esposito

Finalmente terminiamo con questa parte la spiegazione di tutti i menu di questo browser, a conclusione di questa parte corposa ed altrettanto noiosa di Mozilla Thunderbird.
In questa parte, completiamo il menu strumenti di cui abbiamo dato già qualche spiegazione all'inizio di questo corso, quando abbiamo impostatol'account e la finestra opzioni. Inoltre, c'è anche da parlare del menu aiuto, anch'esso importante per l'uso di questo browser.

Menu strumenti:

Per raggiungere il menu strumenti, premiamo alt, freccia destra fino a strumenti e freccia giù per scorrere i comandi. Per fare prima, premiamo il tasto caldo alt più S.

Come prima voce del menu troveremo rubrica, anche questa raggiungibile tramite un tasto caldo, control più shift più J.

Se scegliamo di aprire la rubrica tramite il menu, oppure, tramite la relativa combinazione tasti, ci troveremo sulla lista dei contatti, all'interno della rubrica di Mozilla Thunderbird. Se, come penso, siete alle prime utilizzazioni di questo browser, molto facilmente non troverete contatti al suo interno. Se invece avete salvato dei contatti, rispondendo a qualche messaggio, li troverete al suo interno. Infatti, Mozilla Thunderbird, come tutti gli altri browser di posta, inserisce i contatti in automatico quando si risponde ai messaggi ricevuti.

Comunque, il discorso della rubrica lo lasciamo in sospeso e lo tratteremo a parte nelle prossime lezioni, anche perché come detto tante volte, Mozilla Thunderbird è abbastanza complesso, quindi, continuiamo l'esplorazione dei menu.

Dopo il comando rubrica, troveremo la voce file salvati. Non c'è molto da dire per quanto riguarda questo comando di menu, perché si tratta della classica finestra della gestione risorse che consente la ricerca dei file sui dischi del computer, comando presente in tutti gli applicativi che si usano.

La voce successiva di questo menu è il comando componenti aggiuntivi. Essendo questa una delle schede di impostazioni che ci può servire in qualsiasi momento, esploriamo il suo contenuto.

Nota bene: quando si usa NVDA, premendo invio su questo comando, è possibile che si perda il focus, quindi, per entrare nella finestra della gestione dei componenti aggiuntivi, dobbiamo premere alt+tab. Se si usa Jaws, non si hanno problemi, perché premendo invio questo problema non si verifica.

Premuto invio, quando ci troviamo nella finestra della scheda dei componenti aggiuntivi, la possiamo esplorare con tab. Vediamo cosa contiene, anche se la si usa quando si hanno esigenze particolari per le quali abbiamo bisogno di installare o disattivare qualche componente aggiuntivo.

Premendo due volte tab, ci troviamo su un menu a pulsante chiamato strumenti per tutti i componenti aggiuntivi. Premendo la barra spazio o invio su questo pulsante sia Jaws, sia NVDA, non vocalizzano e non aprono nulla. Per poter aprire questo menu con questo pulsante, basta cliccare di sinistro con il click simulato del mouse. Si può anche andare in esplorazione ed usare i comandi che consentono i due screen-reader.

Premiamo tab e siamo nel campo editazione che ci consente di effettuare la ricerca di un componente aggiuntivo. Per cercare un componente aggiuntivo, basta scrivere il nome e premere invio.

Premiamo tab e siamo in un elenco di tipologie di componenti aggiuntivi o plugin. Scegliendone uno, nel campo successivo vengono visualizzati tutti gli elementi di quella categoria. Vediamo di cosa si tratta:

  1. Se si sceglie Esplora, quando premiamo tab, ci troveremo in una pagina web con dei link che permettono di sapere quali componenti aggiuntivi possiamo installare.
  2. Se si sceglie Estensioni, premendo tab, siamo su un pulsante che permette di avere ulteriori informazioni sui componenti aggiuntivi. Premendo ancora tab, ci portiamo sulla lista dei componenti aggiuntivi installati, ammesso che abbiamo già installato qualche componente aggiuntivo.
  3. Se si sceglie Aspetto, in pratica, questo componente ci permette di impostare l'aspetto grafico del browser. Premendo tab, ci rendiamo conto che è impostato il tema grafico di default. Per gli ipovedenti, premendo tab, è disponibile il pulsante altro che consente di cambiare il tema grafico. Per chi usa lo screen-reader non è necessario fare nulla, quindi, lasceremo quello predefinito.
  4. Se si sceglie plugin, premendo tab troviamo il pulsante verifica se i plugin sono aggiornati. Premendo invio o la barra spazio su questo pulsante, il browser effettua il controllo degli aggiornamenti dei plugin installati. Ce ne sono alcuni che vengono installati di default, quindi, sicuramente troviamo qualche cosa già installata e configurata. Il tutto è relativo anche ai software che abbiamo installato sulla macchina. Se qualche plugin non è aggiornato, siamo avvisati e possiamo effettuare l'aggiornamento. Premendo tab, passiamo alla lista dei plugin installati e scorrendo la lista siamo a conoscenza se questi software supplementari sono attivi, e in che modo lo sono. Premendo tab due volte, dopo aver selezionato uno dei componenti installati, raggiungiamo una casella combinata che ci consente di modificare lo stato di utilizzo del plugin scelto. Possiamo scegliere tra attiva sempre e non attivare mai. Insomma, le due condizioni di attivato o disattivato, quindi, questa casella combinata ci serve se dobbiamo attivare o disattivare uno dei plugin installati.

La lista degli elementi è terminata, anche se lo screen-reader ci dice 5 di 7. Per chiudere la finestra plugin, premiamo control più W, comando che ci consente di uscire solo dalla finestra corrente.

Dopo il comando dei componenti aggiuntivi, la prossima voce è registro attività. Premiamo invio e vediamo quale finestra si apre e come funziona.

Sul primo campo troviamo una casella elenco a selezione estesa, un campo che accoglie tutte le attività che vengono eseguite con il browser. Al momento su questa casella non ci sono elementi da visualizzare, quindi, questo campo è vuoto.

Premendo tab, sul secondo ed ultimo campo, troviamo il pulsante pulisci registro, quindi, se premiamo invio su questo pulsante, puliamo il campo precedente da tutti i riscontri di attività effettuate in precedenza. Per chiudere la finestra, anche qui, premiamo control più W.

Ritornando nel menu strumenti che stiamo analizzando, proseguiamo e dopo il comando registro attività, troviamo stato chat, sottomenu. In questo sottomenu, quando siamo in chat tramite Mozilla Thunderbird, troviamo i comandi che ci consentono di metterci disponibili, non disponibili, non in linea, e di mostrare il nostro account. Insomma, sono un po' come avviene con i software di instant messaging.

La voce di menu che segue, è Entra in chat. Questo comando è attivo solo se abbiamo configurato un account per poter usare la chat con questo browser, altrimenti non sarà attivo. Infatti, non avendo ancora configurato un account di chat con Mozilla Thunderbird, sul mio computer, tale comando è disattivato.

Sicuramente lo attiverò quando successivamente parleremo della chat.

Scorrendo ancora il menu, la voce che segue è filtri messaggi, quelli che, paragonando ad altri browser di posta, sono le regole per la gestione della posta.

Premendo invio su questo comando, si apre la finestra per gestire le regole di posta. Ci troveremo nell'elenco dei filtri che abbiamo creato, quindi, se non ne abbiamo ancora creati, tale lista sarà vuota. Comunque, essendo un argomento a se, dei filtri ne parleremo più avanti. Una volta aperta la finestra, se premiamo tab, andiamo sul pulsante nuovo e, proprio con questo pulsante, possiamo creare dei filtri per la nostra posta.

Se premiamo ripetutamente tab, ci troveremo su vari campi che sono:

  • Una casella combinata esegui i filtri su, con la quale scegliamo su quale cartella eseguiamo la regola di posta. Questa scelta dipende dalla gestione di posta che abbiamo e da quanti account abbiamo. Inoltre, nel caso abbiamo più account e abbiamo deciso di far convogliare tutti i messaggi di posta di tutti gli account nella cartella in arrivo locale, dobbiamo scegliere proprio questa cartella.
  • Registro attività, un pulsante che apre una nuova finestra nella quale possiamo attivare di tenere tracce delle attività dei filtri. Premiamo la barra spazio ed attiviamo la casella di controllo che troviamo sul primo campo. Poi, premiamo tab fino al pulsante chiudi e premiamo invio.
  • Nei campi successivi troviamo l'elenco dei filtri per..., poi il campo editazione per la ricerca dei filtri ed infine una casella a selezione estesa per indicare l'ordine in cui vengono eseguiti i filtri.
  • Per chiudere la finestra si preme control più W.

Proseguiamo ad analizzare il menu strumenti e, di seguito al comando precedente, troveremo alcuni comandi che sono molto ovvi e non bisognosi di spiegazioni dettagliate. Questi comandi sono:

  • Esegui filtri nella cartella selezionata. é ovvio che eseguiremo il comando nella cartella dove ci troviamo e che, a seconda della situazione, tale comando lo troveremo disponibile o non disponibile.
  • esegui Filtri sul messaggio selezionato. tale comando esegue i filtri sul messaggio selezionato. Anche questo comando, a seconda dei casi, è disponibile oppure non disponibile.
  • Controlla posta indesiderata nella cartella selezionata. Controlla la presenza di posta indesiderata in una cartella. come i precedenti comandi di menu, anche questa voce, a seconda della situazione è disponibile o non disponibile.
  • Elimina posta indesiderata. Serve a pulire la cartella della posta indesiderata. Quando si apre la posta indesiderata con questo comando, siamo avvisati che dobbiamo prima istruire il browser ad individuare la posta indesiderata e poi possiamo usare questo comando. Il consiglio che vi diamo è quello di cancellare manualmente la posta indesiderata, almeno per un po' di tempo, prima di usare i comandi automatici.
  • Importa. Se si preme invio su questa voce, verrà aperta una finestra che permette di importare alcune cose sempre che abbiamo fatto una esportazione da un altro Mozilla Thunderbird, ma anche se vogliamo importare da altro browser di posta.

Nota bene, ecco cosa e possibile importare:

  • Tutto, quindi, rubriche, account, filtri, feed, ecc.
  • Rubriche. é possibile con questa voce importare la rubrica in Mozilla Thunderbird.
  • Posta. é possibile importare da questa voce i messaggi di posta da un altro Mozilla Thunderbird oppure da un altro browser di posta. Si può importare da Microsoft Outlook, da Eudora e da Outlook Express.
  • Sottoscrizione ai feed. é possibile da qui importare i feed, a patto che in Mozilla Thunderbird sia stato impostato un account per i feed. Non avendolo ancora trattato, parleremo di questo elemento quando affronteremo la creazione dei feed.
  • Filtri. Con questo comando possiamo importare i filtri, cioè le regole di posta.

Continuando con i comandi del menu strumenti abbiamo:

  • Console degli errori. Quando si verifica un errore, basta aprire la console e digitare o incollare il numero dell'errore. Non avendo avuto ancora errori, non si capisce come viene poi gestito.
  • consentire debag remoto. Credo sia il consenso che si da al sito di Mozilla per esaminare gli errori. Per attivare questo comando basta premere invio. Quando si riapre il menu strumenti, troveremo tale voce attivata.
  • cancellare la cronologia recente. Serve a cancellare tutte le tracce delle attività eseguite di recente. Premendo invio su questo comando, si apre una finestra nella quale possiamo muoverci con tab e scegliere cosa cancellare. Possiamo scegliere tra tutto, oggi, le ultime 4 ore, le ultime due ore e l'ultima ora. Con tab ci spostiamo sul pulsante pulisci ora o sul pulsante annulla.
  • Impostazioni account. Con questo comando possiamo impostare tutte le proprietà degli account e altre impostazioni. La stessa finestra si apre anche dall'interno della finestra che si usa per la creazione di un account.

Attenzione! Per ogni voce scelta, bisogna premere tab e andare su avanti seguire le schermate successive che sono intuitive.

L'ultima voce del menu strumenti è Opzioni già vista all'inizio del corso.

Menu aiuto.

Per raggiungere il menu aiuto, premiamo alt e con la freccia destra andiamo su aiuto. Con freccia giù, apriamo il menu che ha i seguenti comandi:

  • Contenuti della guida (f1). Questo comando apre la guida di Mozilla Thunderbird.
  • Risoluzione dei problemi. Apre una sezione della guida apposita sui problemi che si incontrano con le spiegazioni per la risoluzione.
  • Note di versione. Ci permette premendo invio di sapere le novità del programma.
  • Riavvia disattivando i componenti aggiuntivi. Ci permette di riavviare il programma disattivando tutti i componenti aggiuntivi.
  • L'ultima voce è informazioni su Thunderbird. Questo comando permette di avere informazioni sulla versione di Mozilla Thunderbird che stiamo usando.

Completata la descrizione di tutti i menu del programma, facendo una descrizione di tutti i comandi e di tutto quello che consentono di fare, dalla prossima volta iniziamo a vedere tutte le funzionalità ordinarie ed avanzate del browser, per consentirne l'uso da parte di un disabile visivo con gli strumenti assistivi che utilizza. Insomma, si comincia ad utilizzare praticamente il browser, con tutte le altre funzionalità che bisogna conoscere per poter gestire la posta elettronica.

Utilizzeremo praticamente tutto, tra cui anche la chat e l'aggregatore di Feed-RSS.

Inoltre, saranno spiegate nei dettagli alcune cose viste sommariamente nei menu, tra cui in particolare i filtri per i messaggi e tutti quegli accorgimenti per dribblare eventuali problemi ed usare più agevolmente questo programma di posta.

Certificazione del sito

HTML5 Valido CSS 3 Valido Livello di accessibilità tripla-A WCAG 2.0